Conoscere i cereali con la Rete Semi Rurali

Recentemente, annunciando l’appello di Vandana Shiva per la libertà dei semi, abbiamo raccontato di Salvatore Ceccarelli e dei suoi programmi di miglioramento partecipativo.

Secondo Ceccarelli l’utilizzo di popolazioni a larga variabilità genetica, invece che linee pure, consente alle varietà di adattarsi gradualmente ad una molteplicità di condizioni, tra cui i cambiamenti agronomici e climatici in corso. 

Di questi temi si tratterà anche nel prossimo laboratorio sui cereali organizzato dalla Rete Semi Rurali, in programma il 27 e 28 ottobre presso il Centro per la Biodiversità Alimentare Villa Pertusati a Rosignano Marittimo (LI).

L’incontro avrà come obiettivo quello di rispondere ad alcune domande tra cui:

  • Perché coltivare varietà locali/antiche/tradizionali di cereali?
  • Come gestire la produzione e la conservazione del seme?
  • Quale ruolo per gli enti di ricerca?
  • Perché è importante cominciare a parlare di popolazioni?
  • Cosa sono le popolazioni evolutive?
Per ulteriori dettagli e costi di iscrizione consultate il programma disponibile a questo link.
Annunci

Una risposta a “Conoscere i cereali con la Rete Semi Rurali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...