Corvaccio Pasquale

Sembra una colomba ma non lo è.
Non segue la ricetta nei diversi rinfreschi e impasti consecutivi di questo dolce lievitato.
Non ha quella goduriosissima glassa alle mandorle.
Non ha burro ma solo olio extravergine di oliva (bio).
Non ha quel candore tipico della colomba ma è più scura, rustica e rude, per via della farina integrale (e nel mio caso, anche della cottura nel forno a legna).

Però è buona.
Però è più facile, per via dell’unico impasto diretto (oltre al rinfresco).
Però…è già finita stamattina per colazione.
E poi, come la colomba…vola! (vedi foto qui sotto).

Ho portato questa pseudo-colomba alle nostre cotture del Sabato mattina al Mercato della Terra (lo sapete già di cosa si tratta, vero? e sapete anche che se volete partecipare vi dovete prenotare?!), e subito, appena sfornata, è stata scoperta la sua vera identità…non è una colomba, ma un corvaccio.

Il mio facile facile corvaccio pasquale.

Ingredienti per uno stampo da 500 grammi circa
100 grammi di pasta madre rinfrescata da almeno 5-6 ore
2 uova intere bio (80 grammi circa)
50 grammi di olio extra vergine di oliva bio
50 grammi di zucchero di canna chiaro (tipo Syramena)
250 grammi di farina integrale bio
3-4 cucchai di uvetta ammollata in acqua fredda
Sbattete le uova in un recipiente e utilizzatele per sciogliere la vostra pasta madre. Aggiungete poi l’olio, lo zucchero, la farina e l’uvetta e cominciate a impastare. L’impasto vi risulterà un po’ “umido” e appiccicoso ma non spaventatevi, è la consistenza giusta. 
Una volta che sentirete tra le vostre mani una buona elasticità dell’impasto (per chi usa l’impastatrice, è il momento in cui l’impasto incorda), dividetelo in due parti uguali e formate due filoncini, che disporrete perpendicolarmente (come se stesse facendo una croce) nello stampo per colomba. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare per almeno 10-12 ore (per questo è logisticamente perfetto impastare la sera e cuocere la mattina seguente), finchè non infornerete a forno già caldo a 180-200 °C per 30 minuti circa.

Annunci

7 risposte a “Corvaccio Pasquale

  1. Ho provato a farlo e incredibilmente quei due rotolini hanno riempito lo stampo! (ma ho dovuto aumentare le dosi a una volta e mezzo, il mio stampo in metallo è molto più grande, credo 750). Unica osservazione personale: il marito si è lamentato che è poco dolce per essere un dolce, metterò un po' di zucchero in più, next time. Io che sia un po' troppo asciutto, proverò a mettere un po' di latte nell'impasto, al posto dell'acqua. Conclusioni: rapido, buono per la colazione o un fine pasto leggero. Non lo porterei come dolce ad un invito, ma in famiglia va bene ed è leggero. Grazie, Antonella

  2. Ciao,è sicuramente più un dolce da colazione in famiglia…Per la dolcezza, a noi piacciono poco dolci, quindi è da aumentare secondo i gusti.Il latte, al contrario di quanto si crede, non rende più morbidi gli impasti, ma anzi, più compatti…aumenta l'acqua piuttosto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...