Focaccine a costo zero

Lo scorso fine settimana avevo rinfrescato la pasta madre per lo spaccio al Mercato della Terra di Bologna, dove, per tutto il mese di Marzo, regaleremo lievito madre oltre all’opportunità di cuocere il proprio pane in un vero forno a legna, naturalmente in maniera totalmente gratuita (per maggiori informazioni cliccate qui, per prenotare la cottura di sabato prossimo, qui).

Succede spesso, in queste occasioni, che rimanga un po’ di pasta madre dopo il rinfresco… che fare ora?
Ho già pubblicato in passato un paio di ricette “di riciclo”, gustiamoci ora queste buonissime focaccine improvvisate con quello che di dolce avevo in dispensa.
Naturalmente, non serve ripetere che l’importante è creare e sperimentare, quindi, date pure sfogo alla vostra libera fantasia riciclante e non incaponitevi nel voler recuperare un ingrediente particolare da me usato…

Focaccine multigusto “di riciclo”
per 20 focaccine circa
600 g circa di pasta madre rimasta dopo un rinfresco
aromatizzazioni a piacere
suggerimenti:
choco-vegane: due cucchiai di bevanda di soia al cioccolato
uvetta e fiocchi d’avena: un cucchiaio di uvetta, un cucchiaio di sciroppo d’agave, un pizzico di cannella in polvere, fiocchi d’avena per guarnire
acerose: un cucchiaio di sciroppo d’acero, un pizzico di vaniglia in polvere

Il procedimento come potete facilmente intuire è molto semplice.

Basta dividere la vostra pasta madre in parti uguali a seconda di quante aromatizzazioni volete preparare, e poi impastarla con gli altri ingredienti fino a amalgamarli per bene.
Per avere un gusto più o meno intenso, aumentatene o diminuitene le quantità aggiunte.
Nel caso la vostra pasta madre sia ben idratata, non sarà necessario aggiungere altro. Nel caso invece sia un po’ troppo “solida”, potete prima “stemperarla” in un paio di cucchiai di acqua tiepida, prima di aggiungere i restanti ingredienti. Se necessario per facilitare la procedura di impasto, potete aggiungere un cucchiaio di farina.
Subito dopo aver formato gli impasti aromatizzati, formate delle piccole palline di circa 50 grammi ciascuna (fatte le prime, fate pure a occhio!) e disponetele su una teglia. Fate riposare un paio di ore (trattandosi di pasta madre “di riciclo” già rinfrescata non noterete una seconda lievitazione molto importante, ma non temete) e poi infornate per una ventina di minuti circa a 180 °C.
Annunci

8 risposte a “Focaccine a costo zero

  1. Dipende da quanto è "invecchiata" la tua pasta madre. Considera comunque che le aromatizzazioni coprono e bilanciano il gusto leggermente acidulo che la pasta madre si porterebbe dietro…

  2. La pm non deve essere rinfrescata giusto? E' quella che avanza se non ho capito male. Perchè ieri sera ci ho provato con quella rinfrescata la mattina e il risultato non è stato soddisfacente!!!

  3. Grazie per l'idea! Ho la pm da poco, e ancora non mi so regolare con le quantità… ho paura di restare senza, e così ne ho sempre troppa, nonostante mi sia data anche allo spaccio sfrenato! Ho provato la tua ricetta con le gocce di cioccolato… uno spettacolo… altro che pangoccioli!!

  4. Provate anche io ieri sera, aromatizzate con semi di finocchio e sempre un paio di cucchiaini di miele per contrastare l'acidità! Buonissime! 🙂

  5. Ho fatto le focaccine … buonissime!!!Non riuscivo a smettere di mangiarle, appena sfornate!!!Era oltremodo urgente per me trovare delle ricette "di riciclo" per la p.m. in eccesso, visto che ne avevo una quantità "industriale" in frigo :-)Quindi grazie per queste ricette, semplici e buone :-)Sonia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...