Ciappe ai petali di fiori primaverili

Una ricetta un po’ primaverile, è vero, ma che serva a esorcizzare la velata minaccia di neve prevista per domani pomeriggio da queste parti.

Aiuto. Ho la schiena a pezzi e non ho più l’età per questi climi, quasi quasi mi trasferisco al caldo e comincio a panificare con Teff, Igname e Manioca.

Nel frattempo, come ogni domenica “panificatoria” che si rispetti, capita che dal rinfresco e dagli impasti vari rimanga un po’ di pasta lievitata.
Ovviamente, guai a buttarla, e se quindi non c’è nessuno a cui donarla, ecco che in cinque minuti si improvvisano queste ciappette all’olio extravergine bio e fiori.

Si, fiori. Essiccati e edibili, ovviamente.

Nella mia miscela troviamo rosa damascena, calendula e fiordaliso, veicolate e speziate da timo, rosmarino, origano, basilico, aglio essiccato, con aggiunta di sale.

Anticipando già i vostri commenti, vi dico che potete sia trovare qualcosa di simile già pronto nei negozi (bio), sia potete autoprodurvela con i fiori del vostro balcone.
Può essere un suggerimento per la prossima primavera si spera alle porte.

Cosa dire ancora, direi che la foto non ha bisogno di ulteriori spiegazioni: le mie ciappette di “riporto” sono finite in un attimo, giusto il tempo di un aperitivo.
E voi, volete stupire i vostri amici?
Ecco la ricetta.

Ciappe ai petali di fiori primaverili
200 g. di pasta madre rinfrescata 
fiori, erbe e spezie essiccati (rosa damascena, fiordaliso, calendula, e poi timo, origano, basilico, aglio…formate voi la vostra miscela perfetta!)
sale (se non già contenuto nella miscela)
olio extravergine di oliva bio
Con un mattarello stendete la vostra pasta madre formando una sfoglia sottilissima. Tagliatela a rettangoli (ciappe) e disponete su una teglia coperta di carta da forno.
Bucherellate le vostre ciappe con la punta di un forchetta, spennellate un poco di olio sull’intera superficie e spolverate coi fiori e le erbe essiccate.
Infornate a forno già caldo a 200 °C per 5-10 minuti circa.
E buon aperitivo.
Annunci

14 risposte a “Ciappe ai petali di fiori primaverili

  1. scusa la mia totale ignoranza in materia, sono nuovo in questo mondo PM…ma che cosa intendi( intendete) quando leggo .."Pasta madre rinfrescata"?La mia è nel barattolo, la rinfresco ogni 4/5 giorni. Devo rinfrescarla il giorno prima, o la sera prima che eseguo la ricetta? Grazie e scusami per l'ignoranza

  2. Ciao,esatto. Oppure anche dopo 4-5 ore dal rinfresco (dipende a che ora lo fai)La ricetta è appunto un riciclo della pasta madre che avanza dal rinfresco….

  3. Ciao! le ho provate e sono davvero sfiziose! sono una ottima alternativa alle patatine ( ho detto l'eresia :p )… penso di provarle presto al formaggio o alla paprika! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...